Ricordi, Colleghi, Comandanti dell'Aviazione dell'Esercito

Memories, colleagues, commanders of the aviation of the army

L'Aviazione dell'Esercito (AVES, è sempre stata chiamata Aviazione leggera dell'Esercito ALE) è una delle più recenti formazioni dell'Esercito Italiano.
E' un insieme di reparti nel cui organico operativo per esigenze di limitata portata, ci sono dei mezzi aerei: elicotteri da trasporto e da attacco nonché da aroplani per l'osservazione, opera anche per il collegamento rapido fra i reparti operativi.
L'Aviazione Leggera dell'Esercito dunque, funge da appoggio e supporto logistico alle forze di terra dell'Esercito.
Questa Forza è composta da personale dell'Esercito e agisce con i propri mezzi, sempre a supporto delle truppe a terra.
Fra le tante operazioni annoverate ci sono i vari interventi a supporto delle autorità di Protezione Civile in occasione di calamità di particolare ampiezza.
Gli elicotteri sono il principale elemento aereo operativo sul territorio nazionale e nelle aree di operazione decise dal Parlamento in paesi stranieri.

AVES - Accosciati: DiFilippo Franco Frondaroli Vittorio Buccheri

Siamo onorati di poter diffondere le immagini dei mezzi aerei e dei tecnici che abbiamo prelevato da Social Network.

Dove è stato possibile abbiamo aggiunto alle foto i nomi dei militari.
S arà apprezzato un vostro aiuto per darci ulteriori informazioni.

17 Maggio 2013

Militari AVES Decorati

Le nostre Forze Armate sono impegnati con diversi assett all'estero in molteplici teatri d'operazione nonché sul territorio nazionale a supporto delle forze di Polizia per il controllo del territorio e di aiuto alla Protezione Civile nelle varie calamità naturali.
I nostri militari sono apprezzati per la loro professionalità e competenza e sono un esempio di umanità verso le popolazioni locali.
I nostri militari hanno mostrato in ogni momento di saper assolvere ai loro compiti con determinazione e coraggio, qualità riconosciute dai vari contingenti stranieri alleati.
Il ministro della Difesa, Elisabetta Trenta ha elogiato i nostri militari: "Il vostro operato unisce al rispetto delle regole di ingaggio il principio di umanità e solidarietà ed è un formidabile e consolidato strumento di politica internazionale che contribuisce a metterci allo stesso livello dei nostri alleati". "Nel momento storico in cui ci troviamo", ha aggiunto il ministro Trenta, "siamo chiamati ad una maggiore consapevolezza sulla necessità di una difesa integrata europea", aggiungiamo noi senza servilismo o pregiudizio.

All’aeroporto militare Tommaso Fabbri di Viterbo si è tenuta una bella cerimonia per festeggiare il 62° Anniversario della costituzione dell’Aviazione dell’Esercito Italiano.

Alla cerimonia erano presenti il Comandante delle Forze Operative Terrestri il Generale di Corpo d’Armata Roberto Bernardini, il Comandante dell’Aviazione dell’Esercito il Generale di Divisione Giangiacomo Calligaris, il Presidente dell’Associazione Aviazione dell’Esercito Generale Sergio Buono, il Sindaco di Viterbo Giulio Marini, il Prefetto Antonella Scolamiero, il Presidente della Provincia Marcello Meroi e il Vescovo Monsignor Lino Fumagalli.

La manifestazione, oltre alla consegna dei riconoscimenti ai militari decorati, festeggiava i 40 anni dell’elicottero CH-47 Chinook e il 40° Anniversario della spedizione IEE73 sull’Everest

Nell’ambito della cerimonia svoltasi nell’hangar del 28° Gruppo Squadroni “Tucano” sono state consegnate le medaglie al valor militare e civile ad alcuni militari dell’AVES che si sono distinti sia in azioni militari in teatro operativo che in azioni a supporto della popolazione civile nel territorio della città di Viterbo.

Militari premiati con medaglia o encomio solenne.

Medaglia d’Argento al Valore dell’Esercito al Maggiore Carmine Bertolino

Medaglia di Bronzo al Valore dell’Esercito al Primo Maresciallo Luogotenente Luciano Corsi

Medaglia d’Argento al Valor Civile al Sergente Francesco Zampino

Encomio Solenne al Maggiore Giampaolo Carrino

Un riconoscimento ai militari che hanno con i loro atti di coraggio dato lustro alla Nazione nel loro ruolo di militari.
Vorrei fare un plauso a tutti coloro che in divisa, ogni giorno, servono il Paese con abnegazione e onore.

Tenente Faietti 1986

EI-335 Boscomantico con il gruppo Paracadutisti Folgore

CAALE Viterbo anni 60

Colleghi Vari Reparti

Colleghi Vari Reparti in Hangar

Colleghi Ufficiali Equipaggio AB 204

D'Agostino - Cossu - D'Angeli - Foggetti - Piroli. Ultimo a destra Ruggiero Caniglia. Non sappiamo se Caferra Egidio è il primo a DX 1977 1° REUG Dobbiaco

EI-319 AB-205 1° RGT ANTARES 51 GR SQD EM LEONE

Foto: Bellino Pellegrino

Beragnino di spalle. Da sx Giacinti, Brayon, Garretto, Bacchella, Carollo, Morera, Cosentino

Brescia, Protani e Piani davanti a tutti, dietro c'è Tarchi e in fondo da solo a sx Corriga

Bresso 1975, al centro Ser. Pil. di aereo Antonio Marosu e Paolo De Paoli, ai lati S. Ten. Medico e soldato di leva

Cambio del comandante al 2° Orione - Ottobre 2018

EI-201 Carlo Surrentino D'Afflitto

Da dx De Stefano, Loat, Carnemolla, degli altri non si conoscono i nomi.

Da sx Bersagliere, Malerba, Brunamonti e Orlandi

Da sx Malerba, D’Alessandro, Carnemolla, Brunamonti, Riccio il bello, Pecoraro e Pappolla

Anni 60 CAALE

Da sx in piedi Martis Pecoraro civile, Loat, Brunamonti, Damiani, Orlandi e Macario, in ginocchio da sx Carnemolla civile

Filippo di Giustino

Cap. Giampaolo Giannetti e il M.llo Franchitto del CAALE Falcade 1965

Brevettati del 8° Corso Piloti Osservatori. Nella foto: Campetti, Borgo, Galassi, Giannetti, D'Auria, Alagna, Trovanelli, Spugnini, Sanfilippo, Conte, Luisi, Orsi, Pinori, Rotesi, Rossi, Prandoni, Giraudo, Ceroni, Berti e Volpi

Ci scusiamo, non siamo riusciti a trovare i nomi dei militari, pertanto troverete solo i cognomi.

Cap. Tricoli e il Sgt De Santis

Corso Bracciano 1953

M.C. Langone Felice era del 3° Corso M.a.l. 14 settembre 1953 - 12 dicembre 1953. Borzacchiello Carlo, Di Napoli Carlo, Romano Giuseppe, Grassi Gaetano, Pirrotti Giorgio, Ventaglio Leonardo, Damiano Pellegrino, Tardella Francesco, Giovanni Tonicchi ha postato questa foto era un Corso M.a.l. a Bracciano nel 1953

1973 Poligono Umberto I Roma, squadre di tiro del CAALE Pistola, 1° classificata 2° classificata carabina

EI-254 1992

Alessandro Barca

Barbagallo Giuseppe 1975

Da sx Verna, Russo, Tamburrini, Celaschi, Giraudo

Da sx in piedi Gastaldi, Frescura, Galbiati, Tonietti, Zaccomer, Michelotto, sconosciuto, la Signora Irma Bissot.
Da sx accosciati Magi, Sorbello (arbitro inter), Signora Galbiati, Koster (Albergo Perla), e il Signor Bissot (Pensione Eden)

Gruppo componenti il 44° Fenice di Belluno

Colleghi: 1 Raber, 2 Morino, 3 Dormino, 6 Coviello, 7 Luisi, 8 Comelli, 9 Melchioni, 10 Caminiti, 12 Piperni, 13 Dal Piaz, 14 Ferrigno, 15 Moras, 17 Mazzoli, 18 Ferro, 19 Antonetti, 20 Timeo, 21 Picco

Colleghi: 3° Reggimento AVES "Aquila" Orio al Serio (Bergamo)

Viterbo 1993 Foto: Vito Calvo

Da sinistra 3° in piedi Alessandro Manente

Danesi Corrado EI-250

Foto: Giorgio Donno

col-russo_490

A sx col. Russo con giacca a vento e tuta

Abu Dhabi 1990 - presentazione A 129 a sx: Claudio Gasperini, Tonicchi, Aquilani uff tecnico

Piper con la sigla SA-24 Scuola Aerea

Gruppo di colleghi il secondo da sinistra Francesco Bucci

Colleghi Sottufficiali Mazzanti, Pozzarin, Farcana, 1982

Gruppo di colleghi in festa

Fine corso specialisti antincendio presso la Scuola Centrale VV.FF. Vigili del Fuoco (Capannelle ) ROMA - Con Marinai e Vigili del fuoco e il sottoscritto Agnoli A.M.I. 30 luglio 1967

Corpo di guardia area Lancio 64° Gruppo 1^ Aerobrigata I.T . Agnoli Sottufficiale d'ispezione insieme ad avieri V A M e un Carabiniere anno 1971 - 72 - Archivio di Adriano Agnoli

Carlo Sartore in piedi a destra.

Cerimonia ufficiale di consegna degli A-129 a VIterbo. 6 ottobre 1990. Piloti, da sx Cassioli, Gasperini, Tondi, Punzo, Bellucci, Chinellato, Frisi, Tonicchi.

22 Settembre 2022

Ricordiamo il Col. Italo Bonvicini Pilota

Col. Italo Bonvicini Pilota con il Comandante Kalagan

Il colonnello Italo Bonvicini pilota di elicotteri si è spento all’età di 79 anni il 16 novembre 2019. Frequentata l'Accademia militare di Modena, consegue i brevetti di paracadutista, istruttore militare scelto di sci e di alpinismo. Alla fine degli anni '60, consegue il brevetto di pilota di elicottero e ottiene la promozione a capitano. Dopo la scuola di guerra, divenuto maggiore, viene mandato a Viterbo come capo sezione operazioni del Reggimento Antares ed infine con il grado di tenente colonnello è destinato al comando dello squadrone elicotteri di Aosta a Pollein. In Libano per una missione Onu, dove per 2 anni comanda uno squadrone che si occupa delle azioni di trasporto e recupero dei feriti. Rientrato ad Aosta all’inizio degli anni Ottanta, si impegna nel programma di addestramento per l'atterraggio in quota per il volo in montagna. Lasciato lo squadrone nel 1984, per 2 anni è comandante del Battaglione Allievi ufficiali di complemento alla Scuola militare alpina di Aosta. Nel 1987 viene trasferito allo Stato Maggiore dell'Esercito a Roma. Organizzerà con successo le missioni di reparti di volo italiani in Albania, Somalia e Mozambico. Nel 1993 lascia l’Esercito con il grado di Generale di Brigata.
Come sempre rendiamo omaggio ai militari delle nostre Forze Armate impegnati nelle missioni all'estero nella ricerca della pace e di aiuto alle popolazioni.

Sourse: https://lavalleenotizie.it/

23 Settembre 2022

Ricordiamo il Generale di Divisione Giangiacomo Calligaris e l'allievo pilota Tenente Paolo Lozzi

Il Generale Calligaris e il sindaco di Bologna Sergio Gaetano Cofferati

Il Generale Calligaris e il giovane Tenente Paolo Lozzi

Il comunicato stampa dello Stato Maggiore dell’Esercito comunica dell'avvenuto incidente di elicottero del 23 gennaio 2014:
« Questa mattina, durante un volo di addestramento, un elicottero Agusta Bell AB 206 del Centro Addestrativo dell’Aviazione dell’Esercito di Viterbo, per cause in corso di accertamento, è precipitato in una zona impervia a circa 10 km a sud dell’abitato di Tuscania (VT). I due Ufficiali a bordo dell’aeromobile, decollato da Viterbo, sono stati trovati privi di vita dai soccorritori. I militari deceduti sono il Generale di Divisione Giangiacomo Calligaris, Comandante dell’Aviazione dell’Esercito e pilota istruttore, e il Tenente Paolo Lozzi, pilota in addestramento ».
Il generale Giangiacomo Calligaris aveva 57 anni. Originario di Napoli, ha frequentato il 156° Corso dell’Accademia Militare di Modena nel biennio 1974-76 e la Scuola di Applicazione di Torino, ove è stato nominato tenente dei Bersaglieri nel 1978. Dopo aver svolto il periodo di Comandante di Plotone e Compagnia presso il 2° battaglione Bersaglieri Governolo di Legnano, ha frequentato il 16° Corso piloti di elicotteri presso il Centro Aviazione dell’Esercito in Viterbo.
Esperto pilota di elicottero ha tra l'altro coordinato le operazioni in Afghanistan, in Chad e Haiti, e le Operazioni Odissey Down e Unified Protector in Libia. Ha coordinato per le Forze Armate le attività di evacuazione di connazionali dalla Tunisia, dall’Egitto e dalla Libia nel corso della Primavera araba del 2011. Dal 1° marzo 2013 era Comandante dell’Aviazione dell’Esercito in Viterbo.
Il tenente Paolo Lozzi aveva26 anni. Originario di Montefiascone, in provincia di Viterbo, ha frequentato il 189° corso dell’Accademia Militare e ha conseguito il brevetto di pilota militare di elicottero nel luglio 2013. Era Ufficiale frequentatore di corso presso il Centro Addestrativo Aviazione dell’Esercito dall’agosto 2012.

Sourse: https://www.paolacasoli.com/

Nella foto da sinistra il Serg. Magg. Pani, un Ufficiale del 24° Artiglieria ( per un Corso di ambientamento ) 1959

Carnemolla e D'Alessandro

Angelo Vattioni 1969 Guppo aviatori AVES del 3°

VUOTO


Agusta Bell AB 206

 

Il Colonnello Mario Aiello ci ha lasciato per volare più in alto.
In ricordo di un collega che ha servito il Paese come militare nell'AVES Elicotteri dell'Esercito