Aeroplani della Marina Militare francese durante la guerra d'Algeria

Airplanes of the French Navy during the Algerian war

04 Gennaio 2022

Avro 652A Anson

Il primo esemplare bimotore della serie degli Avro fu l' « Avro 652 » un aeroplano da trasporto leggero capace di 6 passeggeri e volerà la prima volta il 24 mars 1935. Con l'avvicinarsi della guerra il fabbricante propone la militarizzazione di questo aereo con la prospettiva di diventare un pattugliatore marittimo e s a rà il primo aereo monoplano della RAF.

Ingrandisci l'immagine

Un Anson della 56 squadriglia della marina in volo, Lartigue 1950

La tecnica costruttiva vede la sua fusoliera interamente metallica e le ali in legno, con una torretta dorsale con una mitragliatrice Lewis 0.303, e un vano bombe per bombe.
Il velivolo fu scelto dal governo come addestratore multimotori da destinarsi a tutto il Commonwealth britannico.

Ingrandisci l'immagine

Aeroplano Anson della 56 squadriglia della marina in volo, Lartigue 1950

Fu un aeroplano divenuto obsoleto con l'inizio delle ostilità, fu rimpiazzato dai velivoli Lockheed Hudson e da un velivolo con maggiore capacità operativa il

Il Lockheed Hudson era una versione militare dell'aereo di linea americano Lockheed 14 Super Electra e impiegato dalla Royal Air Force nel giugno 1938.
Gli Hudson sono stati utilizzati ampiamente sulle acque del Regno Unito per compiti antisommergibile e di ricognizione generale.

bombardiere Armstrong Whitworth A.W.38 Whitley.

L'Armstrong-Whitworth AW 38 Whitley era un bombardiere bimotore britannico della seconda guerra mondiale. Entrato in servizio nel marzo 1937, il Whitley fu uno dei primi bombardieri notturni pesanti della RAF e il suo primo velivolo capace di effettuare delle missioni secondarie di trasporto.

Continuò ad essere impiegato per tutto il periodo bellico per l'addestramento sui bombardieri, alla navigazione e all'uso delle mitragliere di bordo.
Alla fine della guerra, continuerà a servire per il suo naturale ruolo di trasporto e di collegamento fra i reparti. La Francia continuerà a impiegare questo velivolo in Algeria per dei ruoli militari di controllo del territorio e attacco al suolo.

Ingrandisci l'immagine

L'Avro Anson incidentato

Ingrandisci l'immagine

Personale militare della Flottiglia 12F a Telergma 1959

Aquilon è il primo aeroplano a reazione operativo nella Marina francese

Nel 1952 la società inglese De Havilland Aircraft Company concede alla Società Nationale de Construction Aeronautique du Sud-Est (SNCASE) di Marignane, di produrre il DH Sea Venom Mk20, nella versione francese chiamata « Aquilon Mk20 ».

Il DH 112 Venom della De Havilland Aircraft Company era un caccia a reazione monomotore del primo dopoguerra. Era la versione successiva al caccia Vampire DH100. Il primo prototipo (VV612) fu fatto volare per la prima volta il 2 settembre 1949.

Ingrandisci l'immagine

Aquilon della flottiglia 11F de Biserta Karouba all'aeroporto di Tebessa, giugno 1958

S a rà il primo aereo a reazione operazionale nella Marina Militare francese.

La produzione di serie comprenderà 96 esemplari di quattro differenti versioni, contando anche i 5 aeroplani prodotti in pre-serie :
- Aquilon Mk20, 25 esemplari : biposto per l'addestramento sprovvisto di radar ;
- Aquilon 202, 25 esemplari : numerati dal 26 al 50, biposto provvisto di telemetro e seggiolino eiettabile ;
- Aquilon 203, 40 esemplari : numerati dal 51 à 90, caccia notturno monoposto con il radar APQ-65 ;
- Aquilon 204, 6 esemplari : numerati dal 91 à 96, biposto d'addestramento con radar APQ-65, disarmato.

Ingrandisci l'immagine

Aquilon della flottiglia 11F a Télergma, 1959

Due flottiglie e quattro squadriglie saranno dotati dell'aereo Aquilon : la squadriglia 11F basata a Karouba Biserta, dal 1955 al 1962 la 16F squadriglia basata a Hyeres dal 1955 al 1964.
L'utilizzazione in Algeria fu quella della difesa aerea e l'appoggio al suolo.

Ingrandisci l'immagine

Aquilon della flottiglia 16F vola sulla costa di Algeri 1959

Ingrandisci l'immagine

Aquilon 16F a Maison Blanche settembre 1959

Ingrandisci l'immagine

Ingrandisci l'immagine

Aquilon 16F alla Maison Blanche settembre 1959

Consolidated PB4Y-2S « Privateer »

Ingrandisci l'immagine

Privateer 28F a Batna 1960

Ingrandisci l'immagine

Privateer 28F a Telergma Febbraio 1960

Ingrandisci l'immagine

Privateer 28F a Telergma maggio 1959 Gruppo aeroplani

Ingrandisci l'immagine

Privateer 28F a Telergma 1957

Grumman TBF Avenger

La Grumman Aircraft Engineering Corporation, nota come Grumman, è da sempre il fabbricante che da sempre fa aerei per la US Navy.
Ingrandisci l'immagine

TBM Avenger della flottiglia 6F sul ponte di una portaerei pronto al decollo

Nel 1939 il principale aerosilurante della US Navy, il Douglas TBD Devastator era superato.

Il Douglas con la sigla XTBD-1 è un bombardiere / silurante, monoplano ad ala bassa costruito interamente in metallo con ali pieghevoli. Equipaggio di tre persone (pilota, bombardiere, operatore radio / mitragliere). Dotato inizialmente di un motore di 800 hp, il motore radiale Pratt & Whitney XR-1830-60 Twin Wasp.

Ingrandisci l'immagine

TBM Avenger in volo

Alcuni costruttori proposero per sostituirlo, un nuovo apparecchio, fra tutti s a rà preferito nel 1940, quello prodotto dalla Grumman con 2 prototipi indicati con la sigla XTBF-1. Il primo della serie, volerà per la prima volta in agosto 1941.

Ingrandisci l'immagine

TBM Avenger in volo

Fu chiamato " Avenger " ed era il più grosso monomotore della seconda guerra mondiale superando di 180 kg il peso del Republic P-47 Thunderbolt.

Il Republic P-47 Thunderbolt fu un importante caccia monomotore americano della Seconda Guerra Mondiale, fu un aeroplano prodotto in grande numero, 15 000 esemplari construiti. Le sue grandi dimensioni e la sua solida costruzione gli sono valse il soprannome di « Jug » (brocca in italiano). Si dimostrò un eccellente aereo nelle missioni di attacco al suolo. Motorizzato con un potente motore Pratt & Whitney R-2800 Double Wasp de 2 000 hp sovralimentato da un turbocompressore. Il suo armamento era di 8 mitragliatrici da 12,7 mm.

Le ali si ripiegavano verso il retro limitando il suo ingombro sulle portaerei.

Sulle portaerei il posto è limitato e va utilizzato al meglio. Sul ponte gli aeroplani hanno le ali piegate che ne riduce l'ingombro.

Le ali pieghevoli saranno poi adottate sugli aeroplani Grumman F4F-4 Wildcat della US Navy.

Il Grumman F4F Wildcat è un aeroplano monomotore americano imbarcato sulle portaerei che entrò in servizio nella US Navy e nella Fleet Air Arm britannica nel 1940 chiamato " Martlet ".

Il motore installato è un Wright R-2600-8 da 1 700 hp (1,268 kW).

Motore disegnato negli USA nel 1937, è stato montato su alcuni grandi idrovolanti prebellici come il Boeing 314 " Clipper ". In un secondo tempo, dopo averlo testato ampiamente è stato montato su caccia e aerosiluranti della seconda guerra mondiale tra cui il Grumman TBF Avenger. Il motore è stato utilizzato anche negli aerei trasporto e bombardieri Martin Mariner, Martin Baltimore, B-25 Mitchell Bomber, Lockheed C-56 Lodestar è Vultee Vengeance.

Ingrandisci l'immagine

Grumman TBF Avenger della Squadriglia 5S dell'Aeronautica Navale Francese - Bougie (città, e porto Mediterraneo in Cabiria, nel nord ovest dell'Algeria

Il suo equipaggio contrava 3 membri: il pilota, il mitragliere di coda e il terzo che poteva fungere secondo la necessità, da operatore radio - navigatore, bombardiere e mitragliere nella navicella ventrale.

Ingrandisci l'immagine

TBM Avenger – Armamento di razzi a Lartigue

L'armamento era: mitragliatrice frontale e ventrale Browning M1919 calibro .30 (7,62 mm), mitragliatrice posteriore Browning M2 calibre .50 (12,7 mm). Un vano poteva ospitare una bomba da 907 kg o 4 bombe da 227 kg.

Il Grumman TBF Avenger si dimostrerà un velivolo docile a pilotare, efficace nella lotta ai sottomarini, lo pone fra i migliori aerosiluranti dell'epoca provvisti dal 1943 di radar.

Ingrandisci l'immagine

TBM Avenger

Ingrandisci l'immagine

TBM Avenger

Ingrandisci l'immagine

TBM Avenger in volo

Ingrandisci l'immagine

TBM Avenger in volo

Ingrandisci l'immagine

Grumman TBM Avenger e piloti che si consultano

Grumman JRF-5 "Goose"

L'idrovolante Grumman G-21 « Goose » vola per la prima volta il 29 maggio 1937.

Nato alla fine degli anni '30 per un mercato civile nei territori ricchi di laghi e larghi fiumi (Amazzonia / Indocina).

Ingrandisci l'immagine

Grumman JRF-5 Goose della squadriglia 8S basata a Maison Blanche località a Ovest di Moudjbar Algeria, 1956 o 1959

Un esemplare designato con la sigla XJ3F-1, viene presentato alla U.S. Navy per una valutazione. A seguito del risultato positivo della valutazione furono prodotti 20 JRF-1A. Un secondo ordine d'acquisto comprendeva 10 JRF-4 destinati alla US Coast Guardet e a l'USAAC (United States Army Air Corps).
Le buone prestazioni portarono alla costruzione di 184 JRF-5 destinati ai vari corpi aerei degli Stati Uniti.
Questo aeroplano idrovolante fu impiegato dalla francia in Indocina per il controllo del contrabando, in algeria per la sorveglianza marittima e fotografia.

Ingrandisci l'immagine

Grumman JRF-5 Goose della squadriglia 8S basata a Bone (Bona in italiano, oggi comunemente nota come Bouna nord-est dell'Algeria) 1957

In Indocina furono consegnati 12 JRF-5 alla squadriglia 8.S e si aggiunsero altri 5 velivoli acquistati nel 1954. Saranno dipinti di blu scuro (« » dark blue US Navy ») senza nessun segno supplementare.
L'utilizzo del Goose divenne ottimale con l'arrivo di istruttori americani per questo tipo di velivolo.
Con il ritiro delle forze francesi dall'Indocina, 1955 - 1956 gli aeroplani della squadriglia 8.S smembrata, vengono trasferiti in Nuova Caledonia e Algeria, in loco rimarranno 4 aeroplani Goose a disposizione della commissione d'armistizio (personale canadese, polonese e indiano). Nessuna notizia sulla sorte di questi quattro aeroplani.

Ingrandisci l'immagine

Grumman JRF-5 Goose

Fino alla sua dissoluzione il 1° ottobre 1959, la squadriglia 8.S opererà dalla base di « Alger-Maison-Blanche » in cooperazione con la squadriglia 32.S, quest'ultima unità di trasporto aereo. Nella guerra d'Algeria saranno assegnati a missioni di osservazione marittima per la lotta contro il traffico d'armi.

AU-1 Corsair

Il Governo francese nel quadro del M.D.A.P. (Mutual Defense Assistance Program) chiede al costruttore Chance-Vought di studiare una versione del Corsair e il disegno proposto il F4U-7 che è il risultato del connubio F4U-4 e l'AU-1.

Ingrandisci l'immagine

Corsair AU-1 sq. 12F Telergma febbraio 1960

Dotato di un motore Pratt & Whitney doppia stella turbocompresso, 18 cilindri, R 2800-18W de 2.100 hp (elica a 4 pale, diametro 4 mt).
L'armamento era di 4 cannoncini da 20 mm e sotto le ali i punti di attacco per 10 razzi da 127 mm. Era anche in grado di portare bombe da 450 kg.

Ingrandisci l'immagine

Corsair AU-1 squadriglia 12F Telergma febbraio 1960

Il numero totale di Corsair costruiti saranno un total di 12 571, l'ultimo esemplare prodotto uscirà dalla fabbrica il 31 gennaio 1953.
S a rà in Algeria che i Corsair saranno impiegati in numero rilevante e operarono dalle basi di Karouba, Télergma et Biskra, con missioni di attacco al suolo in appoggio ai reparti in azione. La carriera dei Corsair della Marina ebbe fine in settembre del 1962.

Ingrandisci l'immagine

Corsair AU-1 della squadriglia 12F incidentato il 2 maggio 1960 a Telergma

Qualche raro esemplare del Corsair F4U-7 francese esiste in Usa, acquistati dagli americani come quello esposto nel Museo dei Marines a Quantico.

Ingrandisci l'immagine

Corsair incidentato

Avro Lancaster

L'Avro Lancaster è un bombardiere quadrimotore pesante costruito dalla società AVRO inglese nel periodo della Seconda Guerra mondiale. Volerà la prima volta il 9 gennaio 1941.
Facile da pilotare ha le stesse caratteristiche dei bombardieri: lentezza nelle virate, pesantezza al decollo con ascesa lenta e rettilinea. Si rivelerà capace di incassare bene i colpi della contraerea.
La messa in servizio operazionale si farà nel 1942 e vi rimarrà fino al 1945.

Dotato di 4 motori Rolls Royce Merlin, 12 cilindri a V da 1 620 hp ciascuno, la cui affidabilità era provata.

Il Rolls-Royce Merlin è un motore aeronautico di costruzione inglese, a pistoni V-12 raffreddato a liquido (1 650 hp). Rolls-Royce lo presentò la prima volta nel 1933 con il nome de PV-12. Il Merlin è il motore degli Spitfire e dell'Hurricane, benchè la maggioranza della produzione fu destinata al bombardiere pesante quadrimoteur Avro Lancaster.

Ingrandisci l'immagine

Avro Lancaster del 4S a La Senia in gennaio 1957

L'Aeronautica Navale francese in forza del trattato di difesa comune dell'Unione dell'Europa Occidentale (UEO - WEU), riceverà 54 Lancaster, 32 nella versione Mk. I e 22 nella versione Mk. VII, vengono dotati di radar APS-15 già installato sui B-17 “Fortezze Volanti”.

AN/APS-15 (alias H2X) operava nel radar di ricerca e navigazione in banda X utilizzato durante la fine della guerra mondiale

In Algeria i Lancaster codificati 4.S-2 e 4.S-4, saranno utilizzati come addestratori basati a Karouba (Tunisia).

In febbraio 1957, cinque Lancaster sono messi in servizio alla squadriglia 4.S a sostegno delgli aeroplani P2V-6 Neptune delle flottiglie 21.F et 22.F per le missioni di Sorveglianza Marittima (Surmar) tra Gibilterra e Malta nel contesto della Guerra d'Algeria.

Il Lockheed P-2 Neptune (P2V Neptune prima del 1962) è un pattugliatore marittimo per la lotta ai sottomarini. Utilizzato ampiamente dalla l'United States Navy dal 1947 per tutti gli anni '60. L'aeroplano si distinse per semplicità costruttiva e facilità di manutenzione, furono proprio queste le qualità che lo portarono alla longevità d'esercizio nel mondo. Volò per la prima volta il 17 maggio 1945 e entrerà in servizio nell'US Navy nel 1947.

Ingrandisci l'immagine

Avro Lancaster del 4S in volo 1959

Cinque Lancaster opereranno per gran parte delle missioni dalle basi di Algeri e La Sénia. I Lancaster della squadriglia su richiesta del GATAC (grupement aérien tactique), delle missioni di sorveglianza e bombardamento notturno sulla frontiera algero-marochina.

de Havilland Dh-100 Vampire Fb-51 Sncase Mistral 535S

Il Vampire SE.535 Mistral è stato costruito a Marignane entre 1951 et 1953 e avrebbe dovuto rimpiazzare i caccia a elica della seconda guerra mondiale come Mustang o Thunderbolt, ormai obsoleti.

Ingrandisci l'immagine

Vampire in Volo su Orano

Impiegato principalmente in Algeria per l'attacco al suolo, negli anni si dimostrò dispendioso in carburante e poco efficiente.

Il primo prototipo del Vampire fu il Spider Crab il cui primo volo fu nel 1943.

L'aeroplano s a rà prodotto con licenza in Francia dalla Société nationale des constructions aéronautiques du Sud-Est (SNCASE), in un primo tempo con parti prodotti in Inghilterra per passare in seguito a una produzione totalmente francese.

Il suo motore era un de Havilland Goblin anche questo di produzione francese.

Ingrandisci l'immagine

Mistral Incidentato Mecheria – 6 novembre 1959 – Mistral