Meeting Aereo di Montagnana (Pd) 2018

18 agosto 2018

Pilatus P3

Non è la prima volta che vediamo gli aeroplani "Pilatus" sugli aeroprti italiani del nord Italia: sono degli invitati di pregio per la loro scenografica presenza; vengono in gruppo e parcheggiano uno dopo l'altro in fila davanti al pubblico. Brillano al sole con le loro livree color argento e le bndiere crociate sulle derve verticali.
La descrizione che facciamo è una ripetizione di quello che è già fruibile in Internet dei velivoli visti nel mese di giugno a Montagnana.

Ingrandisci l'immagine

A-813

Sarebbe bello vedere a Montagnana dei nuovi velivoli d'epoca invitati, i nuovi venuti sarebbero bene accetti e non sfigurerebbero acconto ai veterani di questa esposizione.
Mi permetto di dare un consiglio agli organizzatori: bisogna interpellare gli aeroclub dei paesi che furono nella sfera d'influenza dell'ex URSS, come Slovenia, Romania con gli Antonov AN2 e Yak, Croazia (Yakovlev Yak-11 con due esemplari in Germania D-FYAK e inghilterra G-BTUB) e anche in Rep Ceca con il C-11U (ex Cecoslovacchia). A vedere il bellissimo Yakovlev Yak-52 LY-ASQ della Lituania.

Ingrandisci l'immagine

A-813

Ingrandisci l'immagine

Pilatus P3 A-815 HB-RCQ

Il Pilatus P3 è nato come aereo scuola biposto in tandem, ad ala bassa completamente in metallo con assemblaggio di tipo tradizionale, (con le parti costruirte nella stessa fabbrica), e acquistato dall'aeronautica militare della Svizzera e dalla Marina brasiliana.
Progettato e fabbricato dalla firma svizzera Pilatus Aircraft Factory e dotato di un propulsore Lycoming GO-435-C2-A2 che appartiene al gruppo dei motori a pistoni a 6 cilintri contraposti orizzontalmente (derivati dal tradizionale Lycoming O-320), simile al Continental O-470 (motori con carburatore), da 194 Kw.

Ingrandisci l'immagine

Pilatus P3 A-815 HB-RCQ

Ingrandisci l'immagine

HB-RBP

Il Pilatus P3 è nato come aereo scuola biposto in tandem, ad ala bassa completamente in metallo con assemblaggio di tipo tradizionale, (con le parti costruirte nella stessa fabbrica), e acquistato dall'aeronautica militare della Svizzera e dalla Marina brasiliana.
Progettato e Fabbricato dalla svizzera Pilatus Aircraft Factory e dotato di un propulsore Lycoming GO-435-C2-A2 che appartiene al gruppo dei motori a pistoni a 6 cilintri contraposti orizzontalmente (derivati dal tradizionale Lycoming O-320), simile al Continental O-470 (motori con carburatore), da 194 Kw.

Ingrandisci l'immagine

HB-RBP

Un velivolo oggi ammirato nei vari Air Show per la sua appariscente bellezza non è stato molto apprezzato dalle forze armate di altri paesi (alcuni velivoli acquistati dalla Força Aeronaval Marinha do Brasil nel 1953), a differenza degl'aeromobili Pilatus PC-6/B2-H4 come aereo trasporto paracadutisti sportivi, oppure il Pilatus PC-12M ad ala bassa, preferito ai piloti tedeschi per i voli privati a corto raggio in Europa.

Ingrandisci l'immagine

Pilatus P3 A-818 - HB-RCH - Ambri CH

Ingrandisci l'immagine

Pilatus P3 A-818 - HB-RCH - Ambri CH

L'operatività di questo aeroplano in dotazione alle Forze Armate elvetiche si è sviluppata nel preparare e addrestrare i piloti preposti alla difesa del territorio della pacifica Svizzera.
I P3 Rimasero in servizio per ben 40 anni, dagli anni '50 agli anni '90 sostituiti dal 1993 dall'addestratore Pilatus PC-7 che fu una riprogettazione mal riuscita del P3, molto più aerodinamico e snello ma pur sempre un velivolo poco indicato per la didattica del volo a causa della ridotta maneggevolezza, per giungere all'attuale Pilatus PC-21 in attività dal 2008 con un propulsore sperimentato che è la serie turboelica Pratt & Whitney Canada PT6A, aeroplano finalmente in linea con le esegenze dell'uso didattico e volendo collegamento e ricognizione.

Ingrandisci l'immagine

Pilatus P3 Flyers - HB-RCL A-873 con livrea mimetica

Il carrello triciclo, retrattile, adeguato per il tipo di aereo come lo sono tutti i treni d'atterraggio della Pilatus: forti, resistenti e ben ammortizzati.
Dalla forma possente e poco attraente, l'aeroplano Pilatus P3 da l'idea di potenza e non di manegevolezza a differenza dei successivi modelli prodotti dalla stessa Pilatus.

Ingrandisci l'immagine

Pilatus P3 Flyers - HB-RCL A-873 con livrea mimetica

Nasce da un progetto del dopoguerra che prendeva spunto dalla ingegneristica dei monomotori USA a elica ampiamente utilizzati in Europa e nel Pacifico: il North American T-28 Trojan è il chiaro esempio di questo tracciato nella progettazione del P3.

North American T-28 Trojan

Il North American T-28 Trojan è un monomotore a pistoni con motore radiale, da addestramento ad ala bassa prodotto dall'azienda statunitense North American Aviation negli anni cinquanta e utilizzato principalmente dall'Aviazione americana e dalla Marina.

Ingrandisci l'immagine

Ingrandisci l'immagine

NA-T28 - F-AZKG

 

Textron Lycoming go-435-c2a

Propulsore del Pilatus P3 Textron Lycoming go-435-c2a - Motori 6 cilintri contraposti simile al Continental O-470 (motori con carburatore)

Ingrandisci l'immagine

Foto courtesy: https://www.flickr.com/ - Textron Lycoming go-435