FLY-PARTY Montagnana (Padova) 2018

I-SKDR Glasair Aviation SH-2RG

Ingrandisci l'immagine

I-SKDR Glasair Aviation SH-2RG

Ingrandisci l'immagine

I-SKDR Glasair Aviation SH-2RG -

Ingrandisci l'immagine

I-SKDR Glasair Aviation SH-2RG

Aermacchi MB 308 (Macchino)

Il Macchino stato neglia anni 50 e 60' un aeroplano da addestramento molto apprezzato, la cui struttura era totalmente in legno e a Padova ce n'era uno.
Questo con l'identificativo I-NCOM ha un passto glorioso poch era addetto al trasporto delle "pizze" (pellicole impressionate in 16 mm) per la Settimana INCOM negli anni '50 e 60.
Gli operatori cinematografici che partivano per le riprese di un avvenimento prendevano accordi con i piloti del Macchino per conoscere il luogo dell'incontro che di solito era l'aeroporto pi vicino al luogo delle riprese.
La Settimana Incom era un rotocalco simpatico di notizie mondane, di cinema e politica e veniva trasmesso prima delle proiezioni dei film in cartello programmate nelle sale cinematografiche; usava un frasario con battute sarcastiche e bonarie, che diremmo l'ante litteram della satira televisiva dei giorni nostri.

Ingrandisci l'immagine

Aermacchi MB 308 I-NCOM

Ingrandisci l'immagine

I NCOM Aermacchi MB 308

Ingrandisci l'immagine

Aermacchi MB 308 MM53074 I-BIOH

Ingrandisci l'immagine

Aermacchi MB 308 MM53074 I-BIOH

Piper

Ingrandisci l'immagine

Piper PA-28 I-CCIM

Ingrandisci l'immagine

Piper PA-28 I-CCIM

Ingrandisci l'immagine

Piper PA-28 I-CCIM

Ingrandisci l'immagine

D-EZEN Piper PA28 151 Cherokee Warrior

Ingrandisci l'immagine

D-EZEN Piper PA28 151 Cherokee Warrior

Ingrandisci l'immagine

I-KOME Piper PA24 Comanche

Ingrandisci l'immagine

I-KOME Piper PA24 Comanche

Ingrandisci l'immagine

Piper PA-28 180 Archer G-CKSP

Ingrandisci l'immagine

Piper PA-28 180 Archer G-CKSP sede Aeroclub Casale

Ingrandisci l'immagine

Piper PA-28 180 Cherokee E HB-PCI/P>

Zlin Z-526

Un velivolo di fabbricazione cecoslovacca Morovan ad ala bassa, biposto in tandem, nato come trainer con velleit acrobatiche: questo in foto, era al limite delle ore di acrobazia stabilite dal fabbricante.
Vol la prima volta nel 1965 e fu l'ennesimo sviluppo della famiglia di addestratori Zln Trener.
Bellissimo e pratico il tettuccio scorrevole all'indietro.

Ingrandisci l'immagine

I-JOKE ZLIN Z-526

Ingrandisci l'immagine

I-JOKE ZLIN Z-526

Ingrandisci l'immagine

I-JOKE ZLIN Z-526

Il sig. Raffaglio Victor proviene da Rivoli di Osoppo nel comune di Osoppo (UD), ha comprato nel 2013 lo Stinson, a Walla Walla USA nello Stato di Washington.

Ingrandisci l'immagine

Victor Raffaglio e famiglia davanti al loro Stinson Model 108-1 L-9A NC97966

Aviamilano F8 Falco

L'aeroplano Falco stato costruito dalla Aviamilano Costruzioni Aeronautiche e progettato dall'ing Stelio Frati con un primo discreto successo.
L'aviazione italiana degl'anni 60 ha un trend positivo per la qualit dei velivoli fabbricati pertanto il mercato americano compra il Falco secoda serie NC118 venduto in Kit.

Ingrandisci l'immagine

Aviamilano F8 Falco I-TINI

Ingrandisci l'immagine

Aviamilano F8 Falco I-TINI

Flight Design CT-SW

Ingrandisci l'immagine

Flight Design CT2K D-MBDM

Ingrandisci l'immagine

Flight Design CT2K G-RILA

Ingrandisci l'immagine

Morane Saulnier MS 893A Rallye Commodore 180 C-N STOL D-EKEL

Maule MXT 7 180A

Ingrandisci l'immagine

Maule MXT 7 180A D-EWLG

Ingrandisci l'immagine

Maule MXT 7 180A D-EWLG

Ingrandisci l'immagine

HB-PCI - Piper PA28 180 Cherokee E

Ingrandisci l'immagine

I-MKLK - Vans RV-7 Montagnana 2018

Ingrandisci l'immagine

Aereo I-TERA

Cirrus SR22 N78TL

01 ottobre 2018

Abbiamo fotografato a Montagnana sabato 23 giugno al meeting aereo un Cirrus SR22 immatricolato N78TL.
Aereo concepito nell'anno 1999 dalla Cirrus Aircraft of Duluth, Minnesota USA molto apprezzato da una clientela medio alta e si dimostrato negli anni all'altezza della notoriet ottenuta.

Ingrandisci l'immagine

Cirrus SR22 immatricolato N78TL a Montagnana

Ingrandisci l'immagine

Il Cirrus SR22 immatricolato N78TL fotografato fra le fronde e il fogliame di un bosco al limite del terreno di volo dell'aeroporto di Chteau-Arnoux-Saint-Auban (Francia)

La fortuna non ha accompagnato quest'aereo: alle 11 e 45 di mercoledi 27 giugno 2018, il velivolo proveniente dall'Italia, preparandosi all'atterraggio sull'aeroporto di Chteau-Arnoux-Saint-Auban nel dipartimento Alpes-de-Haute-Provence (Francia), perde quota e a 100 metri dalla pista, cade in un boschetto.
Le due persone a bordo, italiani, ne sono usciti indenni con le loro forze.
I pompieri intervenuti hanno provveduto a svuotare i serbatoi della benzina rimasta per evitare l'incendio.
Sono intervenuti anche gli artificieri per rendere inoffessiva la carica e il razzo per il dispiegamento del paracadute pirotecnico di soccorso, di cui l'aereo era dotato, rimasto a bordo.

Il paracadute montato sul Cirrus di marca Galaxi come pure i razzi.
Da un decennio ormai gli aeroplani della Cirrus sono equipaggiati con sistemi balistici dell'aviazione generale.
La produzione di questo tipo di paracadute adopera per i razzi dei combustibili che non producono cloruro didrogeno molto tossico che vaporizza senza fumo e potrebbe avvelenare i passeggeri.
La struttura del paracadute a bordo questa: la calotta contenuta in un contenitore rigido oppure in una "sacca soft" collocato in un punto centrale all'interno del velivolo.
Le sequenza di apertura questa: il pood si estrae su azione del razzo che mette in tensione le funicelle della calotta, la fune principale di metri 5 e le funi di vincolo collegate ai punti di tenuta predisposti nel velivolo.

Mudry CAP 10

Caterina Manzini (pilota) a fianco del suo Mudry CAP 10B che avevamo gi fotografato a Palermo nel 2005 durante il Giro di Sicilia. Adesso porta un'altra livrea con dei colori decisamente pi femminili.
Ingrandisci l'immagine

Mudry CAP 10B I-IZAI

Ingrandisci l'immagine

Mudry CAP 10B I-IZAI

Mudry CAP 10 a Palermo

Ingrandisci l'immagine

Mudry CAP 10B I-IZAI a Palermo Boccadifalco 2005

Ingrandisci l'immagine

Mudry CAP 10B I-IZAI a Palermo Boccadifalco 2005

Biplano Pitts Special

Si chiama "Pitts Special", biplano acrobatico capace di performnce di eccellente livello.
Progettato da Curtis Pitts negli anni quaranta e fabbricato ancora oggi dall'azienda statunitense Aviat Aircraft Inc.

Si presenta a quasi tutti i meeting aerei e fa sempre la sua bella figura con i colori sgargianti "all'americana".

Ingrandisci l'immagine

Pitts Special Biplano I-PITS

Motore aeronautico Lycoming O-540

Il motoreLycoming series engine 540 un propulsore a 6 cilindri orizzontali con cilindrata complessiva di 8874 cm3.
Prodotto per la prima volta negli anni '50 dalla Lycoming Engines americana.
Il prototipo ha subito modifiche raggiungendo una rilevante perfezione tecnica, rilevante stata la modifica dell'inclinazione dei cilindri rispetto all'albero per ridurre le vibrazioni che attualmente di 15° gradi.

 

Sokol M1-C 1948 OH-CHB

Ingrandisci l'immagine

Sokol M1-C 1948 OH-CHB di fabbricazione Cecoslovacca