16 dicembre 2005

Piaggio-Douglas PD-808 bireattore “executive” della Piaggio

Il Piaggio-Douglas PD-808 viene progettato nella prima metà degli anni 60 dalla I.A.M. Rinaldo Piaggio S.p.a (Industrie Aeronautiche e Meccaniche Rinaldo Piaggio, divenute in seguito Piaggio Aero Industries S.p.A.), e dalla Douglas nel momento in cui l'industria aeronautica italiana ricercava affannosamente occasioni di sviluppo con velivoli avanzati.

Ingrandisci l'immagine

Piaggio-Douglas PD-808 Valvibrata Italia - (Foto: Severino Tognoni)

Nel 1964, esattamente il 29 agosto, vengono effettuati i primi voli di collaudo del bireattore “executive” con due propulsori Rolls-Royce Viper in coda, destinato al mercato mondiale per il trasporto di 7/10 passeggeri Vip, viene anche proposto all'Aeronautica Militare in una versione militarizzata con le sigle PD-808 RM (Radiomisure) e GE (Guerra Elettronica).
L'Aeronautica italiana lo prende in consegna all'inizio degli anni '70 e sfortunatamente per l'aeroplano sarà l'unico acquirente.

Una serie di cause sfortunate funesteranno l'iniziale produzione: il primo aereo civile con la matricola I-PIAI precipiterà a causa del maltempo uccidendo piloti e passeggeri.
Non è un bell'inizio anche se, un paio di anni prima l'A.M si era accollata gli oneri finanziari della produzione dei velivoli militari.
L'idea della nostra aeronautica di assumere un ruolo importante nella guerra elettronica e di mantenerla nel tempo, si perde strada facendo a causa di un ridimensionamento delle risorse finanziarie e per un velivolo che si rivelò poco idoneo a sostenerne il peso per un lungo periodo.

Ingrandisci l'immaginePiaggio Douglas MD80

Piaggio Douglas MD80 con Serena Tognoni (Foto: Severino Tognoni)

E' chiaro che l'A.M ha acquisito una grande esperienza nella Guerra Elettronica attiva.
Questo aereo con il numero di matricola MM51960 era esposto nella base di Vigna di Valle e ha volato per l'ultima volta il 17 maggio 2003.

Ingrandisci l'immaginePiaggio Douglas MD80

Piaggio Douglas MD80 a Valvibrata (Foto: Severino Tognoni)

Prodotto in quasi 15 mila esemplari, ha volato come trasporto passeggeri (12 persone), come cargo e servizio agricolo.

Ingrandisci l'immaginePiaggio Douglas MD80

Piaggio Douglas MD80 a Valvibrata (Foto: Severino Tognoni)

Ingrandisci l'immaginePiaggio Douglas MD80

Piaggio Douglas MD80 a Valvibrata (Foto: Severino Tognoni)

Ingrandisci l'immagineDeriva verticale del Piaggio Douglas MD80 dove sono visibili i numeri identificativi del velivolo

Deriva verticale del Piaggio Douglas MD80 dove sono visibili i numeri identificativi del velivolo (Foto: Severino Tognoni)

Ingrandisci l'immaginePiaggio Douglas MD80

Esterno del cockpit del Piaggio Douglas MD80 (Foto: Severino Tognoni)